I Cornacchia World Cup e Gallini World Cup sono diventati aula per un giorno, dove atleti e dirigenti sportivi hanno ascoltato con molto interesse le parole del medico chirurgo Raniero Facchini, specializzato in nutrizione e con un occhio molto attento verso i giovani. L’incontro ha sensibilizzato sia i ragazzi e le ragazze che i loro educatori, ovvero allenatori e genitori, su varie tematiche inerenti all’alimentazione. Sappiamo davvero cosa mangiamo? Che effetto fanno sul nostro corpo le merendine? Fino ad argomenti anche più delicati come le relazioni tra ciò che mangiamo e le malattie degenerative.

Dott. Facchini è riuscito con la sua esperienza internazionale, non solo a trattare in maniera esaustiva tutti gli argomenti proposti, oltre a rispondere alle numerose domande del pubblico, ma anche ad intrattenere la platea con dimostrazioni pratiche, esempi materiali e un coinvolgimento generale molto apprezzato dai presenti. Nella foto ad esempio si stava spiegando il picco glicemico, con la differenza tra una sana alimentazione che “brucia” in maniera lenta e costante, rispetto all’eccesso di zuccheri che porta sì ad un picco energetico ma anche ad uno “spegnimento” precoce. L’incontro non si è svolto in un auditorium al chiuso, o con ingresso a pagamento, ma nel padiglione della fiera di Pordenone dove in questi giorni si stanno dando appuntamento duemila atleti da tutto il mondo. Questo ha fatto sì che i presenti non fossero solo i diretti interessati alla conferenza, ma anche i curiosi che tra un pranzo e una partita, sono stati colpiti dalla verve del dottore.
Molto spazio è stato dato anche alle domande da parte dei dirigenti, quando le atlete e gli atleti infatti hanno lasciato la fiera per andare a giocare, gli allenatori e lo staff delle squadre presenti hanno chiesto sia informazioni tecniche, sia consigli per crescere in salute i loro ragazzi.

La fiera di Pordenone grazie ai Cornacchia World Cup e Gallini World Cup, è sempre più un luogo di sport, amicizia e formazione aperto a chiunque, dove tutti sono i benvenuti, non solo le squadre coinvolte nei due tornei ma anche i tanti curiosi e appassionati. Si possono trovare infatti varie attività, come le Walk of Fame con cimeli dei campioni passati per i due tornei, i contest Spotify, giochi, stand e molto altro.

Contact Us

Don't hesitate to contact us for any enquiry.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search