Davide Santon, uno dei più brillanti membri della nostra “hall of fame”, è stato costretto a chiudere il suo account Instagram a seguito di un’ondata di minacce ricevute dopo un errore compiuto durante una partita.

Davide ha giocato la Gallini World Cup nel 2006 con l’Inter e non abbiamo mai smesso di seguirlo da allora, perché è un calciatore talentuoso, che lavora sodo e che merita di giocare nei migliori campionati.

Non diremo nemmeno una parola riguardo alla sua prestazione, perché non si può giudicare un calciatore per un secondo della sua carriera, ma va visto l’intero percorso e Davide, ha sempre provato di avere abilità, mentalità e maturità per giocare in tutte le squadre dov’è stato.

Non esiste alcun errore che possa giustificare minacce di morte verso qualcuno e addirittura la sua famiglia. Ciò che è successo è orribile, nessuno dovrebbe essere costretto a fermare la sua voce per colpa dell’arroganza di ignoranti che possono solo sognare ciò che lui ha conquistato.
Santon, da bravo ragazzo quale è, ha anche chiesto scusa subito dopo il termine della partita.
Davide, non hai nulla per cui scusarti.

Ti ricorderemo sempre al nostro torneo a Pordenone, ricorderemo sempre che sei stato l’unico difensore a dominare Cristiano Ronaldo, ricorderemo sempre il “Triplete”.

Ti auguriamo il meglio Davide,
Gallini World Cup

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca